Agg. Inserzione
  • Tu non hai preferiti.

I tuoi preferiti:0 inserzioni

Entra

La frattura che c’è ma non si vede. Dopo un trauma o una distorsione, specie se…

La frattura che c’è ma non si vede.
Dopo un trauma o una distorsione, specie se significativi, veniamo spesso invitati dal nostro medico Curante a sottoporci quanto prima ad un RX; questo per escludere eventuali fratture meritevoli di un trattamento ortopedico. A volte però, anche in presenza di forte dolore o tumefazione, la lastra può risultare del tutto normale, ponendo il sospetto di un errore di lettura da parte del medico radiologo. Nella realtà dei fatti tuttavia non tutte le fratture risultano riconoscibili all’ RX di base, specie in quei casi in cui l’osso è sì fratturato, ma solo al suo interno, e ciò accade piuttosto di frequente. Questo tipo di lesioni sono invisibili alla lastra, ma se non riconosciute in fretta possono peggiorare di molto, provocando anche disabilità permanenti.
In nostro soccorso viene la Risonanza Magnetica (RM) che, in quanto esame molto più sensibile, è capace di riconoscere pressoché tutte le fratture, anche quelle più insidiose, potendo guidare l’Ortopedico o il Curante nella scelta del miglior trattamento.



Vedi su Facebook

Prev Post
Alessandro D’Alessio è il nuovo direttore del Parco Archeologico di Ostia antica
Prossimo Post
“Mappatevere360”, la sfida in bici: dal monte Fumaiolo fino al mare di Fiumicino in 8 tappe

Aggiungi Un Commento

You must be logged in to post a comment.

0
Chiudi

Il tuo carrello